Articoli

Ridona armonia al tuo seno con la mastopessi, il lifting del seno

La mastopessi è l’operazione di chirurgia estetica di lifting al seno. Questa tipologia di intervento viene eseguita quando il seno appare cadente o rilassato per colpa dell’età, dell’allattamento o di una perdita di peso importante. L’intervento di mastopessi solleva il seno, gli dà una forma più proporzionata e rialza la posizione dei capezzoli ridonando tonicità al seno.

Prima dell’intervento di Mastopessi

Il medico specialista in chirurgia estetica prescriverà alla paziente gli esami preoperatori da eseguire per certificare il reale stato di salute e la concretezza dell’operazione. Per non avere perdite di sangue eccessive nel corso dell’intervento, è obbligatorio interrompere l’assunzione di medicinali, come per esempio l’aspirina, la quale può avere effetti collaterali. Almeno 15 giorni prima dell’operazione è consigliabile smettere di fumare o limitare fortemente il numero di sigarette e fare uso di alcolici.

Mastopessi: lifting del seno

L’ intervento chirurgico di lifting al seno consiste in 3 differenti incisioni: una attorno alla zona areolare, una verticale tra l’areola e il solco sottomammario e una sotto il solco sottomammario. Grazie a questi step si programma poi il sollevamento dei seni togliendo la pelle in sovrabbondanza e ricollocando il capezzolo. L’operazione chirurgica durerà circa 45 minuti.

Mastopessi : Anestesia

Viene applicata un’anestesia locale, accompagnata da sedazione profonda in maniera tale da eludere le problematiche di una anestesia generale e favorendo perciò, il semplice e immediato risveglio della paziente. Anche se tutto avviene in anestesia locale, la mastopessi deve essere realizzata in sala operatoria con la presenza costante di un anestesista pronto a qualsiasi tipo di emergenza. Non occorre che la paziente operata in anestesia locale si fermi nella struttura, ma dopo 5-6 ore dall’intervento, accompagnata da qualcuno, può tranquillamente uscire.

Post Operatorio Mastopessi

L’esclusiva scelta anestetica attuata per la mastopessi da modo di evitare l’anestesia totale e la permanenza in clinica. In tale maniera , nonostante l’applicazione dei drenaggi, basteranno sei ore di osservazione post intervento prima di compiere le dimissioni effettive della paziente. In aggiunta ai drenaggi verranno messi dei medicamenti e dei bendaggi ad azione compressiva. Il secondo giorno verranno eliminati i drenaggi, mentre quello ancora successivo concluderà l’esecuzione di una nuova medicazione e il cambiamento delle fasciature. La rimozione dei punti si farà il dodicesimo giorno. Nella totalità la convalescenza sarà di circa 14 giorni. Per un mese è indispensabile mettere un reggiseno contenitivo.

Costi della Mastopessi

Gli interventi di chirurgia estetica al seno sono più comuni e frequenti perchè la zona del seno è legata a cambiamenti che nel corso del tempo si traducono in una trasformazione significativa nell’aspetto fisico di una donna. Nel valutare i costi dell’intervento di lifting al seno, bisogna valutare anche la complessità dell’intervento stesso nella singola paziente, valutare se si tratta solo di sollevamento o anche di aumento dei seni. L’inestetismo del seno cadente è molto più evidente, rispetto ad un decollette di piccole dimensioni. Soprattutto per le donne che hanno avuto una perdita di peso importante o hanno avuto una o più gravidanze, il seno cadente può essere un grande disagio. E’ importante trovare un bravo chirurgo estetico. I costi sono legati, oltre all’operazione, anche alla struttura, al tempo utilizzato in sala operatoria, alle spese amministrative e i costi delle attrezzature, senza dimenticare le spese associate ai normali esami medici di routine che accertino la salute della paziente prima dell’intervento. Il costo maggiore è dovuto all’intervento stesso e comprende medicazioni, correzioni post-operatorie e prescrizione di farmaci.

Il costo del lifting del seno si aggira intorno ai 5.000 €. In situazioni di particolare difficoltà dell’intervento,  il costo può arrivare a 8.000 €. Se si decide di aumentare contemporaneamente il seno, il prezzo aumenta ulteriormente di almeno 1.000 €.

mastopessi-pre-postRisultati della Mastopessi

I risultati del lifting del seno sono definitivi, avendo presente che successivi elementi, quali possibili cambiamenti nel peso, lo stress e l’età, potrebbero trasformare nuovamente l’aspetto del seno. Le cicatrici saranno più o meno evidenti, tuttavia l’aver ritrovato armonia e serenità con il risollevamento del seno, può aiutarvi a superare al meglio la prospettiva delle cicatrici. Il risultato sarà quello di avere un seno più tonico, una migliore posizione del capezzolo e una riduzione delle dimensioni dell’areola.

Mastopessi: Tecniche a confronto

I concetti fondamentali della chirurgia estetica mammaria è il rassodamento della mammella quando risulta soggetto ad un rilasciamento cutaneo e/o ghiandolare . Il seno è infatti un “oggetto” estetico centrale nella cultura moderna . Si pensa un seno bello quando è di volume armonico di forma elegante e non rilassato.
Se il seno è ipotrofico la procedura indicata è la operazione di mastoplastica additiva. Se invece il seno è ipertrofico la procedura consigliata è la mastoplastica riduttiva. Nei casi in qui il seno appare cadente, la paziente potrà scegliere il lifting del seno (mastopessi).

Il lifting del seno è una operazione che ha come obiettivo il rassodamento del seno con l’asportazione di una determinata porzione di tessuto in eccesso ed il conseguente modellamento chirurgico . Il medico chirurgo cerca di ricostruire la morfologia del seno secondo le aspettative della donna e tenendo in considerazione le specificità anatomiche della stessa .
Ci sono diverse varianti di questo intervento che possono essere scelte dal medico chirurgo a seconda del grado di ptosi mammaria . La più comune delle tecnica è quella ”a T” che elimina la cute periareolare e nella parte inferiore lasciando un esito cicatriziale orizzontale coincidente con la piega sottomammaria , una cicatrice verticale che si estende dalla parte inferiore dell’areola alla cicatrice orizzontale e l’ultima attorno all’areola.
Si tratta di una tecnica operatoria “invadente” perché residua diverse cicatrici non nascoste. La paziente che sceglie la mastopessi dovrà maturare una scelta consapevole i vantaggi e svantaggi per poter esprimere un consenso consapevole.

Il costo del sollevammento mammario varia a seconda della tecnica scelta decisa, del medico chirurgo e della struttura sanitaria scelta. In Italia il costo della mastopessi rientra comunque all’ interno del range di prezzo cinquemila – ottomila euro tutto compreso. Negli ultimi tempi si verifica sempre di più il fenomeno del turismo per scopi medici a Paesi a basso costo. Può essere un’ idea interessante eppure si deve tener presente che si tratta di una procedura medica e conseguentemente soggetto a rischi che sono da amministrare sapienza medica.